GUIDA & FAQ

Clicca “+” per accedere al contenuto

Cos’é Immaginario

La prima app appositamente pensata per offrire a genitori, insegnanti e operatori uno strumento pratico e veloce per comunicare con bambini e adulti con Disturbi dello Spettro Autistico o Disabilità intellettive attraverso immagini, frasi visive e agende, rendendo il mondo più comprensibile e prevedibile.

Un’app capace di agevolare l’inclusione e l’autonomia, migliorando la qualità della vita di questi soggetti e di chi se ne prende cura. L’autismo si caratterizza per una difficile comprensione dei concetti, superabile solo con l’uso d’immagini a sostegno dei codici verbali: Immaginario risponde al bisogno di uno strumento per la comunicazione visiva più personalizzabile e socialmente accettato di album cartacei e PC.

Perfetta per l’uso a scuola, a casa, in terapia, in mobilità Immaginario permette di portare sempre con sé – su iPhone o iPad –  le carte che associano immagine e concetto da mostrare al bambino – le “parole” della comunicazione visiva – ricercarle facilmente e costruire frasi e agenda in modo efficace e veloce.

Frutto della collaborazione degli esperti in app mobile Finger Talks con specialisti (Studio Parole Tue di Milano) e genitori, è oggi scaricabile gratuitamente da App Store con 2 settimane di prova e in 5 lingue.

Apprezzata dagli utenti e dalla comunità scientifica, la app si è aggiudicata l’AboutPharma Digital Awards 2013 come “Miglior App per pazienti.

Per quali device è pensata?

Immaginario nasce come app ottimizzata per iPhone (da 3GS in poi) o iPod Touch (da 3rd gen. in poi), che sono più adatti all’utilizzo in mobilità, ma si può scaricare e utilizzare perfettamente anche sul iPad e iPad Mini (tutte le versioni).

E’ inoltre possibile, con un singolo acquisto utilizzarla su più device di tua proprietà (es iPhone e iPad): segui le istruzioni indicate nella apposita FAQ

Tieni presente, che esistono agevolazioni e contributi, a livello nazionale o regionale, per l’acquisto di ausili tecnologici come l’iPad. Clicca qui per visualizzarne la lista sul sito App…erò.

Installa e Prova subito l’applicazione!

  1. Cerca Immaginario nella applicazione App Store sul tuo cellulare ( se usi un iPad assicurati prima di aver selezionato la sezione “App per iPhone” nella barra in alto) per iniziare l’installazione, oppure accedi tramite questo link
  2. Scaricala gratuitamente
  3. Provala per 2 settimane. Finito il periodo di prova la app sarà disponibile solo in modalità demo, cioè limitata e non personalizzabile
  4. Acquista tramite la app un abbonamento per 3,6,12 mesi (più conveniente!) e ripristina la versione completa di tutte le funzionalità e con tutti i salvataggi precedenti (v. “Guida all’acquisto”)
  5. Usa Immaginario per comunicare con il tuo bambino e aiutalo a vivere in un mondo più prevedibile e sereno

Se hai problemi con l’installazione clicca qui e segui gli step di questa presentazione

Installazione

Hai già installato Immaginario? Usa la guida integrata

Al primo avvio dell’applicazione potrai visualizzare una carrellata delle principali sezioni della app, con la spiegazione del loro uso.

Poi per un aiuto puntuale, schermata per schermata, potrai, in ogni momento consultare una pratica guida visiva che “mostra e racconta” le funzionalità della schermata in cui ti trovi in quel momento: basta “toccare” il punto di domanda in alto a destra all’interno della app.

Se preferisci, puoi sempre scaricare, stampare e consultare il manuale in pdf   diviso per sezioni che trovi a questo link: Manuale

Altre informazioni interessanti nei consigli pratici (qui di seguito) e sui nostri social network (link a fondo pagina)

Come funziona l’abbonamento?

Immaginario è ora una App a download gratuito, con incluso un periodo di prova di due settimane, che permetterà ai nuovi utenti una valutazione attenta e minuziosa dei contenuti e delle funzionalità disponibili. Terminato il periodo di prova, e allo scadere di ogni abbonamento, la app sarà disponibile solo in modalità limitata (fino al rinnovo non potrete aggiungere nuovi contenuti, utilizzare quelli che avete creato e avrete solo 70 card a disposizione), per riattivare la versione completa della app – inclusi i vostri precedenti salvataggi - potrete scegliere di sottoscrivere un’abbonamento di 3, 6 o 12 mesi, al costo rispettivamente di € 16,99, €33,99 e €54,99 (leggere variazioni sui prezzi seguono l’aggiornamento dei cambi attuata da Apple).

Apri la domanda successiva per visualizzare la procedura di acquisto.

*** PER GLI UTENTI CHE HANNO ACQUISTATO IMMAGINARIO PRIMA DEL 28 GENNAIO 2014 ***

Se avete già pagato Immaginario nella vecchia versione, una volta scaricato l’aggiornamento, vi regaleremo automaticamente 12 mesi di utilizzo di Immaginario.

 

Potrai attivare l’acquisto su più device di tua proprietà, ad esempio un iPhone e un iPad, leggi le istruzioni nella domanda apposita delle FAQ.

Guida all’acquisto

Ecco un paio di impostazioni che è bene verificare per portare a termine la procedura di acquisto nel modo corretto ed essere sicuri di poter, in futuro, riattivare l’abbonamento su altri device Apple di tua proprietà (es. su un nuovo iPhone oppure sul tuo iPhone e iPad contemporaneamente) senza pagare alcun costo aggiuntivo.

Solitamente entrambe le impostazioni sono già attive, ma è sempre meglio controllare, bastano pochi passaggi :)

1. verificare di avere AGGIORNATO la app all’ultima versione disponibile (v. 2.0.3 o superiore) (in caso contrario, premi qui e poi aggiorna)

2. AL MOMENTO DELL’ACQUISTO dell’abbonamento, dovrai avare avere un account iCloud attivo sul device, collegato all’ID Apple (cerca iCloud nelle IMPOSTAZIONI del device, se non è attivo segui le istruzioni suggerite. Per approfondimenti Link: Impostare un account iCloud)

3. Potrai, quindi, acquistare un abbonamento a tua scelta dalla sezione STORE di Immaginario premendo su “COMPRA” (se richiesto, inserire la password dell’ID Apple che usi per scaricare le app dallo store)

Per visualizzare l’intera procedura di attivazione dell’abbonamento su un altro device, cerca l’apposita domanda nelle FAQ

Se ti trovi in difficoltà, contattaci: contatti@fingertalks.it

Cosa succede al termine dell’abbonamento?

All’avvicinarsi della scadenza invieremo alcuni avvisi all’utente invitando a rinnovare la sottoscrizione.

In caso di termine dell’abbonamento, fino al suo rinnovo, la app sarà accessibile solo in modalità limitata. Ovvero:

  • accesso a solo 70 card di simboli
  • non sarà possibile creare e salvare nuove carte con immagine, testo, audio personalizzati
  • non sarà possibile accedere ai contenuti personalizzati precedentemente creati (carte, frasi, giornate in agenda)

In qualsiasi momento sarà possibile riattivare la la versione completa della app acquistando un abbonamento all’interno della app e potendo così accedere nuovamente a:

  • 1200 simboli pre-caricati
  • la possibilità di creare nuovi contenuti con immagine, testo, audio
  • l’accesso a carte, frasi, agende personalizzate precedentemente create

Ho già acquistato Immaginario, se acquisto un nuovo device Apple devo comprarla nuovamente?

NO, Se possiedi più di un device mobile di Apple, ad esempio un iPhone e un iPad, o un device nuovo che sostituisce il precedente, puoi attivare l’abbonamento già acquistato per la app Immaginario, su più strumenti, senza pagare alcun costo aggiuntivo.

Sarà però importante svolgere i seguenti passaggi:

1. verificare di avere AGGIORNATO la app all’ultima versione disponibile (v. 2.0.3. o superiore) (in caso contrario, premi qui e poi aggiorna)

2. AL MOMENTO DELL’ACQUISTO dell’abbonamento, dovrai avare avere un account iCloud attivo sul device, collegato all’ID Apple (controlla in IMPOSTAZIONI). Attivalo anche sul nuovo device. (Link: Impostare un account iCloud)

 

3. Potrai quindi ACQUISTARE un abbonamento a tua scelta dalla sezione STORE di Immaginario premendo su “COMPRA” (se richiesto, inserire la password dell’ID Apple che usi per scaricare le app dallo store)

4. SCARICARE la app sul nuovo device con lo stesso ID Apple del precedente (solitamente è già impostato a partire dal primissimo utilizzo dello strumento, controlla in IMPOSTAZIONI). (Link: Configurare ID Apple)


5. accedere alla sezione STORE interna a IMMAGINARIO e cliccare RESTORE in alto a sinistra

L’acquisto dell’abbonamento sarà riconosciuto come già effettuato ed attivo anche sul nuovo strumento.

Attenzione: l’abbonamento sarà attivo su più device, ma i contenuti personalizzati creati sul device precedente non saranno presenti sul nuovo strumento. Potrai però ricrearli.

Se ti trovi in difficoltà, contattaci: contatti@fingertalks.it

Cosa c’è di nuovo in Immaginario 2.0?

Nella nuova versione ora disponibile su App Store  – grazie ai suggerimenti importantissimi degli utenti – abbiamo migliorato alcune delle funzionalità già presenti all’interno della App e ne abbiamo aggiunte di nuove per garantire un flusso comunicativo più incisivo ed articolato.

Eccole, una per una nell’ordine in cui le scoprirete aprendo Immaginario.

  1. L’intera App è adesso disponibile in 5 lingue (italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco): potrai decidere che lingua utilizzare al momento del primo avvio e cambiare poi la lingua durante l’utilizzo (tramite la nuova sezione “Impostazioni”).
  2. [A proposito ... all'estero Immaginario sarà distribuita con il nome di Words in Pictures]
  3. Una guida introduttiva rapida e sintetica ti aiuta a capire come funziona la app e quali sono le novità.
  4. Immaginario ha adesso una comoda barra delle sezioni in basso, disegnata in linea con iOS7 per muoversi rapidamente tra le diverse aree.
  5. Nella sezione “Impostazioni” potrai decidere se vedere il testo sotto le card, cambiare la lingua e resettare il contatore delle card preferite.
  6. Le News adesso sono navigabili direttamente dentro la App, senza passare da Safari.
  7. Nella sezione “Agenda”, che consente di organizzare e comunicare al bambino le attività della giornata, abbiamo aumentato da 5 a 7 il numero di carte disponibili per ogni singolo livello, così da darvi la possibilità di dettagliarle meglio.
  8. Nella sezione “Frasi”, in cui è possibile tradurre una frase testuale in concetti visivi, lo spazio tra un termine e l’altro adesso è inserito automaticamente.

Infine, l’ultima e forse più importante novità è rappresentata dalla nuova modalità di acquisto di Immaginario. Abbiamo scelto di abbandonare il modello di App gratuita di demo (Immaginario Lite) e App a pagamento perché non ci permetteva di assicurare a Immaginario le risorse e quindi lo sviluppo necessario. La scelta che abbiamo fatto è stata quindi quella di passare, così come fatto anche da molte altre App sullo Store, ad una formula di utilizzo in abbonamento.

Immaginario supporta la voce sintetizzata TTS?

Abbiamo preferito non includere la funzionalità TTS nella app per una precisa scelta metodologica.

Da un lato le voci sintetiche disponibili sono a nostro avviso poco chiare, metalliche, innaturali: abbiamo preferito dare la possibilità all’utente di registrare la propria voce per ogni carta, e per l’intera frase, in modo da suggerire l’uso di una “voce familiare”, solitamente più comprensibile.

Inoltre ciò che differenzia la nostra app dalle altre e’ soprattutto l’essere stata ideata come supporto per la comunicazione che parte dall’adulto verso il bambino con autismo, con l’obiettivo aggiuntivo di incoraggiare una interazione da parte del bambino, ma sempre nel contesto di una gestione primaria nelle mani dell’adulto. Quindi tipicamente sarà l’adulto a parlare nel momento stesso in cui mostra l’immagine senza bisogno di registrazioni.

La possibilità di registrare la voce, e’ infatti una opzione in più che è stata inserita al principale scopo di attirare e rinforzare l’attenzione del bambino.

Immaginario è uno strumento usato direttamente dall’individuo con autismo?

Immaginario non è stato pensato come uno strumento da far utilizzare al bambino, ma al contrario come strumento per chi vive o lavora con la persona autistica.

Immaginario è una app unica nel suo genere proprio perché focalizzata sulla comunicazione visiva in ENTRATA, ovvero la comunicazione VERSO le persone con autismo, e sulla comprensione dei concetti.

Le altre app si focalizzano su un utilizzo diretto da parte del bambino (in uscita) proponendosi come “voce” alternativa, anche perché spesso sono dirette indistintamente a tutte le persone con problemi di comunicazione.

Sia la lettura che l’esperienza del nostro team di lavoro evidenziano che, se da un lato, non tutti i soggetti autistici hanno problemi con il linguaggio in uscita (alcuni sono non verbali, altri parlano adeguatamente), dall’altro, in tutti troviamo difficoltà di comprensione del linguaggio verbale. Spesso risposte che sembrano adeguate, sono frutto di apprendimenti meccanici, risposte di routine, o ripetizione di parole decontestualizzate.

Sarà quindi il genitore o l’operatore a farsi carico sia di impostare il dialogo comunicativo, basandolo sulla comprensione tramite immagini, sia della familiarizzazione – in genere molto rapida e per nulla difficoltosa – con iPhone o iPad evitando che il bambino utilizzi lo strumento in completa autonomia.

In un secondo momento, utilizzando abitualmente Immaginario, è previsto che il bambino inizi ad interagire per comunicare in modo consapevole con l’adulto: la funzione SCELTA in agenda – che propone un tap diretto del bambino sullo schermo per inserire la carta desiderata nella sequenza – è un primo passo in questo senso.

Immaginario è indicata solo per i bambini con autismo o anche per gli adulti?

La app è diretta non solo a bambini, ma anche ad adolescenti e adulti con autismo o con disabilità intellettive. E’ tuttavia particolarmente efficace con i bambini perché è proprio nei primi anni di età che è fondamentale intervenire con supporti visivi per facilitare la comunicazione e la comprensione dell’universo circostante in modo da aiutare il bambino a rimanere in contatto con il mondo e con chi gli è attorno.

Posso usare i simboli o le immagini che ho già sul PC?

Collega il tuo iPhone al computer, tramite iTunes carica nell’archivio “Immagini” del telefono le immagini che sei abituato ad utilizzare e che il bambino sa riconoscere e usale per creare le carte.

In alternativa puoi inviarti le immagini via email, aprire il messaggio di posta dal telefono e – tenendo premuto qualche secondo sull’immagine desiderata – salvare l’immagine nell’archivio del telefono.

Ricorda che dalla sezione “immagini” della app, puoi sempre aggiungere una nuova immagine alle carte non solo scegliendola dall’archivio ma anche scattando una foto “sul momento”.

Quando “trasferisci” una immagine consigliamo di salvarla in formato “jpg” in questo modo avrai la certezza che lo sfondo sia “bianco” e non trasparente o nero come accade con immagini “png”

Come posso stampare carte e sequenze di immagini?

Puoi fare una ”foto” della schermata che ti interessa (che rappresenterà la singola carta o la frase) premendo contemporaneamente il pulsante tondo “Home” sotto lo schermo e quello di accensione in alto (vedi qui). La “foto” della schermata con la carta da stampare sarà salvata nell’archivio “immagini” del suo telefono come le altre, da lì potrà inviarla via email (vedi qui) e stamparla dal PC.

Attenzione: le immagini Symbolstix precaricate presenti nella app sono protette da copyright, possono quindi essere usate per uso personale e con finalità legate a quelle della applicazione, ma non per uso commerciale.

Come organizzare le carte personalizzate per più bambini?

Crea una cartella per ogni alunno o paziente. Nella sezione immagini è possibile creare, con un tap sul simbolo della “cartella con il più”, una nuova cartella che possiamo chiamare “Marco”, a cui possiamo associare la foto del bambino e inserire nuove sotto-categorie. Potremmo creare cartelle personalizzate con le carte tra cui Marco dovrà indicare e scegliere in risposta alla domanda dell’adulto oppure quella con le immagini“di emergenza” per gestire ogni situazione a rischio.

Per i bambini autistici ma verbali? Pianifica, insegna autonomie, gestisci imprevisti

Immaginario è uno strumento per facilitare la comprensione del bambino, non solo per quel che riguarda il linguaggio verbale, ma anche per l’organizzazione della giornata e della settimana. Può quindi essere utile a tutti i bambini autistici per spiegare situazioni nuove (ad esempio la gita con la scuola), insegnare autonomie (come prepararsi per andare a letto) e gestire gli imprevisti (con indicazioni visive tramite carte preparate al momento).

Un altro modo per motivare il bambino verbale?

Registra la sua voce su alcune carte invece della tua! Sarà più divertente ed efficace usare le immagini.

Esistono agevolazioni e contributi per l’acquisto di iPad?

Sì, esistono agevolazioni e contributi, a livello nazionale o regionale, per l’acquisto di ausili tecnologici come l’iPad. Clicca qui per visualizzarne la lista sul sito App…erò.


CONSIGLI PRATICI

Clicca “+” per accedere al contenuto

L’uso a casa: creare e archiviare un elenco di regole e abitudini giornaliere

Nella sezione “frasi” crea una nuova frase digitando direttamente le parole o scegliendo le immagini dalla cartella “buone abitudini” o “prepararsi”: la app trasforma la frase in una sequenza visiva a cui puoi associare la tua voce e poi salvare. In parole mie le potrai recuperare in un tap. Utile per quelle “regole di comportamento” che si ripetono e di cui abbiamo bisogno ogni giorno.

Puoi anche visualizzare in agenda le attività nell’ordine desiderato: se vuoi ripetere le attività in giornate diverse non devi cominciare da capo, potrai salvare e archiviare il “gruppo di attività” (ad esempio “andare a dormire”) e caricarlo in una nuova giornata all’interno del livello che vuoi tu. 

Apparecchiare la tavola con Immaginario

In agenda, aggiungi uno dopo l’altro gli elementi che vanno portati sul tavolo: forchette, coltelli, bicchieri …. Per indicare il numero, se è un concetto che manca al bambino: crea un sotto-livello, ripeti la carta più volte (4 forchette) e poi indica con “fatto” l’oggetto che il bimbo ha aggiunto di volta in volta oppure gira la carta corrispondente (usa il simbolino a triangolo ad angolo della carta)

L’uso nel tempo libero: organizziamo una gita al parco in famiglia

Prepara il bambino autistico a quello che vedrà e farà al parco per evitare i “comportamenti problema”: crea la giornata in agenda usando le carte suggerite nelle cartelle “tempo libero” e sotto-cartella “parco”. Quando ti troverai in quel luogo, se dovrai gestire una richiesta o un imprevisto ti basterà prendere il cellulare, fare una foto e creare una nuova carta con la nuova situazione, aggiungerla alla agenda e mostrare la nuova sequenza al bambino. Potrai così tranquillizzarlo e renderlo partecipe.

L’uso a scuola: prevenire comportamenti-problema

 la lezione di italiano è a volte difficile per Gabriele che ha dei tempi d’attenzione molto ridotti e in passato ha reagito alle richieste con dei comportamenti problematici. Urlava e si mordeva… Si è dunque pensato di visualizzare in agenda le attività da svolgere scheda per scheda, inserendo una pausa. Durante la pausa Gabriele può scegliere con un tap sull’immagine un’attività tra due proposte dalla logopedista. Si tratta di attività rilassanti e molto gradite, che fungono anche da rinforzo rispetto al lavoro svolto in precedenza.

L’uso in terapia: ricordare e raccontare

 Al termine del trattamento la logopedista e Francesca riguardano l’agenda che hanno usato per organizzare le attività e “segnarle” come svolte. Possono ripercorrere la seduta e raccontare alla mamma cosa hanno fatto durante il tempo che hanno trascorso insieme.

Scatta una foto per personalizzare i componenti della famiglia

In molti casi è utile sostituire – o creare – i simboli dei componenti della famiglia con le foto delle persone conosciute. Inizia dal termine “mamma”, che non abbiamo voluto inserire tra i termini pre-caricati proprio perchè …. unica e insostituibile

Non trovi la carta del suo animale preferito? Creala!

Puoi creare una nuova carta con immagine, testo, audio e categoria che vuoi tu. Scatta un foto dell’animale direttamente dalla app e crea la carta.

Oppure cerca l’immagine in rete, tieni premuto qualche secondo sulla selezione e potrai salvarla in archivio del telefono

Crea una carta Imprevisto e insegna ad accettarla

L’imprevisto è una carta che – dopo un training specifico – viene inserita in modo inaspettato, in un secondo momento, tra gli eventi previsti in agenda. E’ utile lavorare con il bambino su questo concetto per educarlo ad accettare il verificarsi di eventi non programmati e non del tutto chiari.

Immaginario permette di “dare un volto” alla carta imprevisto associandola ad una immagine fotografata al momento oppure scelta dall’archivio immagini o da internet. Se si preferisce utilizzare la “versione classica” è possibile scaricare da internet o trasferire da computer l’immagine del “?” e creare il nuovo elemento.
In pochissimi passaggi è possibile intervenire sull’agenda inserendo la nuova carta o cambiando l’ordine degli eventi (in modalità “modifica” tieni premuto sulla carta e trascinala). È possibile anche creare dei diversivi intervenendo sulle carte giá presenti, ad esempio inserendo il simbolo del “non devi” o “girando la carta”.
Le possibilità di interazione e personalizzazione di Immaginario consentono quindi di gestire velocemente il concetto di “imprevisto” in modo nuovo e più efficace del cartaceo.

Vuoi una cartella personalizzata di immagini da scorrere tra cui fare scegliere il bambino? Creala!

Con un tap sul simbolo della “cartella con il più” potrai creare un nuovo “contenitore” a cui associare titolo e immagine. Potrai poi duplicare le carte di altre cartelle nella nuova.

In frasi, usa la ricerca in categorie per trovare sinonimi o creare al volo nuove carte

Se digitando non trovi la parola corrispondente, puoi acccedere da “frasi” alla sezione “immagini” con un tap sulla lente di ingrandimento: nelle categorie può essere più facile trovare quello che cerchi, archiviato con un sinonimo (potrai usarlo o decidere di duplicare la stessa immagine con un nuovo testo associato).

Oppure crea direttamente una nuova carta, digitando il nome nella frase sarà subito raggiungibile

Salva le frasi che utilizzi più spesso, visualizzale e modificale velocemente

Una volta composta una frase, con un tap su salva potrai tenerla in memoria sia in “frasi” – dove potrai modificarla – che in “parole mie”: è il vero archivio delle “frasi preferite” dove potrai accedere velocemente alle sequenze “congelate” e mostrarle con o senza testo (bottone T in homepage).

Per fare modifiche veloci usa la funzionalità tipica di Apple, ovvero tieni premuto in qualsiasi punto della stringa di testo e scorri con il dito indietro o avanti per posizionare la barretta di posizionamento. Accertati che ci sia uno spazio prima e dopo la nuova digitazione per permettere al wordpredictor di riconoscere la parola e visualizzare le immagini.

Ora tocca a Chiara, poi tocca a te

E’ possibile lavorare sul concetto di “turno” in modo comprensibile e divertente per il bambino: in agenda sotto l’attività “correre” mettiamo due carte in sequenza, una sarà la foto di chiara, l’altra quella di Marco. Quando deve partire Chiara rappresentiamo “il suo turno” girando la carta corrispondente, dopo in sequenza toccherà a Marco che partirà quando la sua carta sarà girata

Se il bambino sa leggere, potrai creare per lui una frase grammaticalmente perfetta

Potrai modificare il testo che accompagna la carta (per esempio coniugando i verbi) accedendo alla sezione “immagini”: Immaginario creerà una copia della carta modificata, che potrai richiamare in ogni momento digitando la nuova coniugazione. 

Come gestire il momento mensa? Come incoraggiare a mangiare?

Il pasto, soprattutto in mensa scolastica, è uno dei momenti più delicati per l’ambiente ampio e poco strutturato, la confusione, gli spostamenti, la variabilità dei pasti.

La mamma o la maestra, sanno che preparare Marco a cosa accadrà, visualizzando in agenda i vari passaggi, spesso è sufficiente a fargli affrontare in modo più sereno questo contesto. La maestra potrà, inoltre, velocemente digitare e “tradurre in immagini” delle regole, per intervenire nei momenti più delicati.

Posizionati su una nuova giornata e, tenendo premuto, personalizza l’agenda con le attività e le foto dell’ambiente:

  1. la app ha già una categoria ”SCUOLA” con tante attività da visualizzare, ma puoi anche creare una nuova carta in “immagini” o direttamente dall’agenda facendo una foto, ad esempio, al “POSTO A TAVOLA” del bambino.
  2. aggiungi i passaggi: IN FILA, PRENDI IL CIBO, SIEDITI AL POSTO, MANGIA, SPARECCHIA … Salva il gruppo di attività: potrai velocemente “caricarlo” nella giornata seguente senza ricrearlo.
  3. crea dei sotto-livelli:  a partire dalla carta “mangiare” si potrà ricreare il menù del giorno con le carte “PENNE AL POMODORO, CARNE …”

Coinvolgi il bambino per incoraggiarlo a mangiare:

  1. con la funzione “scelta” (simbolo “?” nell’angolo della carta) potrai chiedere al bambino se vuole ANCORA o BASTA pasta.
  2. puoi convincere il bambino ad assaggiare almeno 3 forchettate di carote. Visualizzando 3 FORCHETTE e girando la carta dopo ogni forchettata (simbolo triangolo), il bambino avrà chiaro cosa gli sto chiedendo e quando finirà “l’assaggio”.

Nei momenti più delicati, accompagna all’agenda le regole visive, realizzate mediante la sezione “Frasi”

  1. digita “SEDUTO”, la app ti suggerisce l’immagine corrispondente già dalle prime lettere, poi “MANGIARE”, “MELA” oppure crea la frase “IN FILA NON SPINGERE”
  2. salva la frase, la ritroverai anche in “parole mie” in modalità “non modificabile” per non rischiare di cancellare qualcosa nella confusione del momento.
VEDI ESEMPIO QUI
QUALCHE CONSIGLIO IN PIU’: Oltre all’utilizzo di un’agenda visiva sarà utile strutturare adeguatamente gli spazi, in modo da ridurre la confusione e rendere prevedibili i vari passaggi. È utile creare dei turni tra le classi, se i bambini devono alzarsi a prendere le varie portate. È meglio assegnare dei posti fissi ai bambini e attribuire a Marco il posto che più si addice alle sue caratteristiche.

Come posso utilizzare Immaginario nella seduta di trattamento?

Fotografa i materiali che hai nella stanza, crea le carte in modo da averle già pronte per qualsiasi necessità. Raggruppale in una cartella nuova, in modo che tu possa visionarle in qualsiasi momento. Le userai per preparare  con l’agenda il programma della seduta, anche nei pochi minuti che precedono l ‘ingresso del bambino.

Consigli per costruire l’agenda della seduta

Occorre tenere presente qualche semplice regola: conviene scegliere come prima attività un compito piuttosto gradito al bambino, in modo che la prima proposta non costituisca un ostacolo all’inizio del lavoro; è in genere opportuno alternare il lavoro ad un passatempo piacevole. Possiamo inoltre coinvolgere e motivare il bambino lasciandogli la possibilità di scegliere tra una o l’altra attività divertente e poi tra una proposta di lavoro o un’altra.

Fai partecipare il bambino al programma: può scegliere la merenda o una attività

E’ un ottimo modo per coinvolgere il bambino e attirare la sua attenzione. E` anche un primo step di incoraggiamento all’interazione consapevole “in uscita” e di familiarizzazione con il mezzo, che sarà però sempre nelle mani dell’adulto.

Se sei in agenda e devi pianificare una attività, utilizza l’apposita funzione di scelta – che si attiva con il simbolo “punto di domanda” nell’angolo delle carte – scegli una carta per disporla in opposizione a quella visualizzata e chiedi al bambino di toccare l’attività che preferisce: sarà automaticamente aggiunta in agenda.

Oppure da “immagini” potrai entrare nella categoria “merenda” e da lì scorrere le carte con il bambino e proporre una scelta.

Coinvolgere e motivare il bambino con la giusta interazione

In agenda avrai la possibilità di agire sulla carta con altre funzionalità oltre alla scelta, rappresentate dal triangolino all’angolo. Potrai stupire il bambino con “girare la carta” o chiedere a lui di segnarla con il simbolo di “fatto “, una volta terminata l’attività. E’ un ottimo modo per coinvolgere il bambino e attirare la sua attenzione. E` anche un primo step di incoraggiamento all’interazione consapevole “in uscita” e di familiarizzazione con il mezzo, che sarà però sempre nelle mani dell’adulto.

Una richiesta fuori programma?

Può succedere che il bambino faccia una richiesta fuori programma nell’ambito di una seduta o di una giornata. Immaginario permette di aggiungere velocemente la nuova carta, accogliendo la richiesta del bambino, e di “cambiarle ordine” spostandola nella posizione desiderata (basta tenere premuto sulla carta in modalità “modifica”).

Usa i simboli per pianificare le attività da non fare

Mentre prepari l’agenda, in modalità modifica, con un tap sul triangolino potrai decidere di apporre il simbolo del “non devi” o “non fare” sulle carte.

Dai vita alla carta selezionata

Attiva la modalità modifica in agenda, tenendo premuto sul nome della giornata. Con il tap prolungato su una carta le “darai vita” con un effetto grafico divertente e potrai trascinarla sullo schermo

IL TUO FEEDBACK

Ti piace Immaginario? Vota e lascia un commento su iTunes per permetttere ad altre persone di scoprire il suo potenziale

Oppure condividi con noi la tua esperienza

Scrivici